Pagine sociali su Facebook
web marketing

Pagine sociali su Facebook: non fatevi ingannare dal nome

il
13 Dicembre 2010

AGGIORNAMENTO 16/03/2014: le pagine sociali sono mutate negli anni e con l’evoluzione di Facebook. Qui trovate alcune indicazioni su cosa sono oggi le pagine sociali.

 

In un post precedente avevo approfondito la differenza tra il profilo personale, quello pubblico e i gruppi su Facebook.

Qualche giorno fa, per la prima volta, mi sono attivato per aprire una pagina pubblica per un’organizzazione non profit (nello specifico per Caldogno Avanti! Comitato Alluvione 2010 per sostenere gli alluvionati di Vicenza).

Nella prima pagina della procedura in questione però, al fianco della pagina ufficiale, viene presentata anche l’opzione dell’apertura di una pagina sociale.

Pagine sociali su Facebook

Cosa sono le pagine sociali?

Le pagine sociali sono state inserite in aprile 2010 all’interno di un pacchetto di modifiche introdotto da Facebook.Volendo cercare di capire cosa effettivamente siano, l’utente si imbatte inizialmente nella breve descrizione proposta nella prima pagina della procedura guidata per aprire una pagina per le aziende (come si può vedere nell’immagine soprastante):

Conquista nuovi sostenitori della tua causa o del tuo ideale creando una Pagina sociale. Se la Pagina diventa estremamente popolare (conquistando migliaia di fan), sarà automaticamente adottata e mantenuta dalla comunità di Facebook

Se ci si fermasse qui, si potrebbe azzardare a considerarla una manna piovuta dal cielo ideata appositamente per il non profit. Ma andando un po’ di più in profondità, accedendo nel Centro Assistenza, si legge:

Le Pagine sociali sono un nuovo tipo di Pagina e ti consentono di vedere cosa dice la gente sugli argomenti che ti interessano e scoprire chi sono gli amici con cui condividi tali connessioni. Sono simili alle altre Pagine con cui hai la possibilità di connetterti, ma non generano notizie nella relativa sezione del tuo profilo e non sono create e mantenute da un singolo autore. Una volta disponibili per il relativo argomento, mostrano anche contenuti concessi in licenza a Facebook da Wikipedia.

Come si può facilmente intuire qualcosa non torna. In quest’ultimo passaggio si fa riferimento a “permette di vedere cosa dice la gente sugli argomenti che ti interessano”, “scoprire chi sono gli amici con cui condividi tali connessioni“. Poi viene indicata Wikipedia come fonte dei contenuti e se si leggono le altre faq si parla di “interessi e preferenze“ del proprio profilo, l’impossibilità di modificare lei contenuti ecc. Magicamente è sparito qualsiasi riferimento alla causa e agli ideali personali. Personalmente a questo punto mi sono sentito parecchio spaesato e confuso.

Ma allora cosa sono concretamente queste Pagine Sociali?

Per cercare di capire qualcosa ho ricercato un po’ in internet, ma ho trovato commenti ugualmente poco precisi ed esaustivi. A questo punto arriva in soccorso la versione inglese del Centro Assistenza di Facebook. Prima di tutto si scopre che nella versione originale le pagine sociali si chiamano Community Pages, evidenziando una traduzione poco felice. Proseguendo, le community pages vengono così descritte:

Community pages — the pages that link from fields you fill out in your profile — are for general topics and all kinds of unofficial but interesting things. You “like” these pages to connect with them, but they aren’t run by a single author, and they don’t generate News Feed stories.There are many benefits to adding community pages to your profile- They let you see what people are saying about stuff that matters to you — whether that’s cooking, a political movement or even your pets.-  They let your friends learn more about you by simply clicking on your interests.- Some topics feature content from Wikipedia to help you learn more about things you find interesting.- They turn your profile into a living map of all the connections that matter to you, instead of a static list of your interests.

Come si può vedere la traduzione italiana è stata fatta in modo approssimativo e generalizzato. In questa versione si mette bene in evidenza che le pagine sociali sono collegate al profilo personale dell’utente, non hanno un autore unico, non generano un flusso di notizie, permettono di evidenziare i propri interessi, i contenuti possono provenire da Wikipedia e rendono più interattiva e dinamica la lista dei propri interessi nel profilo personale. Qualcosa si comincia a capire e delineare.

Se si prosegue con la lettura si scopre una precisa distinzione tra le pagine ufficiali, le pagine sociali e i gruppi:

Community pages are built around topics, causes or experiences. Many community pages display Wikipedia articles about the topics they represent, as well as related posts from other people on Facebook in real time.Official pages are maintained by authorized representatives of a business, brand, celebrity, or organization, and they can create and share content about the entities that they represent.Groups allow you to communicate directly with other people on Facebook about a specific subject. Anyone can create and admin a group.

A questo punto (dopo aver letto anche gli altri punti proposti dal Centro Assistenza inglese) le idee sono molto più chiare: nel proprio profilo personale ognuno può indicare i propri interessi e le proprie attività. Per ognuno Facebook ha creato una specifica pagina in cui sono inseriti una descrizione, se esiste, tratta da Wikipedia e tutti i post, pubblicati in real time dal proprio network di amici, contenenti la parola chiave che rappresenta il titolo della pagina stessa. Nelle pagine sociali poi non si possono aggiungere commenti, foto, video ecc.  Si potrebbe quindi affermare che rappresentano più un contenitore di informazioni che uno spazio interattivo su uno specifico tema (quest’ultimo è già rappresentato dai gruppi…)

Non tutto però è ancora chiaro…

Come si può vedere l’argomento non è molto chiaro e trasparente. Inoltre la breve descrizione italiana è ingannevole, soprattutto se a leggerla è un’organizzazione non profit.

Se tutto ciò non bastasse, per curiosità ho provato a creare una pagina sociale e sorpresa: la pagina che si è aperta ha le stesse caratteristiche della pagina ufficiale (possibilità di pubblicare commenti, foto, video ecc.).Spero di non aver confuso anche voi, ma il mio intento era soprattutto quello di sollecitare la vostra attenzione e raccogliere commenti da parte di tutti gli utenti che abbiano già avuto esperienze con questo tipo di pagine o che siano riusciti a farsi un’idea più precisa.

Il mio consiglio per tutti è quello di continuare a percorrere le strade tradizionali fino a quando non si capisce meglio come funzionino le pagine sociali:

  • pagina personale per tutte le persone fisiche;
  • pagina ufficiale se rappresentate un impresa, un marchio, un prodotto, un’organizzazione, un’artista, un gruppo musicale oppure un personaggio pubblico;
  • un gruppo se volete creare un portale di discussione e condivisione di materiale su uno specifico tema
TAG
RELATED POSTS